Passa la ronda dei garibaldini

Passa la ronda dei garibaldin,
l'eco risponde un bicchier di vin.
Era una notte nera nera,
soffiava il vento e la bufera,
garibaldin riman lass.

Piano piano, garibaldino,
cerca d'usare la precauzione:
scendi a valle, tra i burroni,
che il nemico ti sta 'spettar!
Prestami la borraccia,
questo l' il mio bicchiere!

Che noi vogliamo bere,
che noi vogliamo bere!
Prestami la borraccia,
questo l' il mio bicchiere!
Che noi vogliamo bere,
se non vogliam morir!

Morir! Morir! Dovrete voi fascisti,
questa l'ultima vostra ora:
dalle man garibaldine difficile scappar:
difficile scappar!

INNO DELLA 105^ BRIGATA GARIBALDINA
DELLA VAL LUSERNA